Il primo sito web in Italia sul femminismo e le sue degenerazioni

Germania: la ministra della famiglia dice no al femminismo

Kristina Schröder, la apprezzata e felicemente sposata ministra per la famiglia della Germania,  ha detto che non vorrà mai essere femminista, che considera immorale il femminismo che deliberatamente trascura i bambini maschi, di non aver mai sofferto per la “società patriarcale”, neanche quando un uomo le offre la cena.

La ministra ha criticato il femminismo che ha sminuito la felicità che deriva da una serena famiglia con bambini e sostenuto che ogni atto sessuale con un uomo sarebbe sottomissione della donna, cadendo quindi nel lesbismo come unica soluzione.

La ministra si è anche opposta alle false Pari Opportunità, che vorrebbero che una segretaria venga pagata quanto un ingegnere.

Per questo la giovane ministra è stata gravemente attaccata da Alice Schwarzer, anziana femminista che la ha accusata come “incompetente”.  La ministra infatti, invece di favorire le donne con quote rosa, ha avviato programmi per aiutare i bambini ad ottenere migliori risultati scolastici, proponendo nelle scuole  argomenti più vicini agli interessi maschili e figure maschili positive per i bambini figli di donne divorziate e privati dei loro papà.

http://www.spiegel.de/international/germany/0,1518,728175,00.html

http://www.time.com/time/world/article/0,8599,2030968,00.html

Number of View :1396

One Response

  1. wow

    wow, roba da non crederci!
    Rottamatela l’antica femminista

    3 febbraio 2012 at 20:47