Il primo sito web in Italia sul femminismo e le sue degenerazioni

Le 10 frasi più sorprendenti sulle donne nel 2011

L’Huffington Post ha elencato le frasi più sorprendenti sulle donne:

Dopo che una femminista montò un caso nazionale sulla violenza maschile perché alle 4 di notte in un ascensore un uomo le fece una proposta sessuale,  lo scienziato Richard Dawkins commentò “Smetti di piagnucolare.  Sì, sì, ti ha mutilata con la lama di un rasoio?  Per il ben di Dio, cresci, o a almeno sviluppa una pelle più spessa”.

Scott Adams, disegnatore di Dilbert: “La realtà è che le donne sono trattate diversamente nella società, esattamente come i bambini e gli handicappati.  Non discuti con un bambino di 4 anni perché non deve mangiare dolci a pranzo.  Non picchi un handicappato, anche se ti picchia lui per primo. E non discuti con una donna che dice di essere meglio di te.  È la strada di minor resistenza”.

Il nuovo vice presidente della Fox, riguardo alla scelta se assumere un uomo o una donna ha detto: “Certo che prendo l’uomo. La donna può rimanere incinta ed andarsene”.

In prima posizione c’è Silvio Berlusconi “Alla domanda se le donne avessero voluto fare del sesso con me, il 30 per cento delle intervistate ha detto “si”, mentre il restante 70 per cento ha dichiarato “Cosa? Ancora?””

Ma l’Huffington Post ha mancato il meglio di tutti:

Gli auguri dell’8 Marzo di Giuseppe Simone sono stati uno dei video che hanno avuto maggior successo su YouTube “Perché non vi mettete con i barboni? Non ho mai visto una sposta sposarsi con un barbone?  O con un obeso di 200 kg.  Ho deciso di rimanere single perché considero le donne una…”

Come le femministe, è molto attento al benessere delle prostitute

 

Number of View :2816

One Response

  1. Fammi capire bene, la persona da cui prendi esempio non sa che si dice tartaro?

    Se dovessi incontrare uno come me, ti viene un infarto.

    Sono un Master, se sai cosa significa, non trovo nulla di strano nelle Mistress, ovvero nelle donne che Dominano gli uomini durante un incontro.
    Non trovo nulla di strano anche se lo facesse un esponente del terzo sesso.

    Lo dico con orgoglio, noi “deviati”, perchè così ci chiamerebbero quelli che si considerano “normali”, quando ancora vi scandalizzavate di fronte ad una caviglia, accettavamo tutti, lesbiche, omo, trans, Chuck…Il tempo ci sta dando ragione, rassegnati.

    18 febbraio 2012 at 01:29