Attrice accusa il marito e perde i figli

La poveretta, è rimasta “deavastata” per essere stata trattata dai tribunali come un padre separato.

L’attrice Kelly Rutherford, americana di 43 anni, divorziando dall’ex-marito Daniel Giersch, tedesco di 37 anni, è stata accusata di aver cercato di privare i figli del loro papà come descritto sul DailyMail, anche assumendo un investigatore (che la ha denunciata) privato per spiarlo.  Il giudice aveva sentenziato: «Nonostante l’estensione del periodo di prova, Kelly ha evitato di dimostrare il livello di impegno nel facilitare la relazione richiesta per un genitore collocatario».

Alla fine ha commesso un grave errore: invece di rivolgersi ad un avvocata femminista per accusarlo di violenza o ad un abusologo per accusarlo di pedofilia, lo ha accusato di traffico di droga e di armi.

La legge americana anti-terrorismo prevede che le persone accusate di questo reato perdono il diritto di entrare negli USA fino a quando le accuse non sono cadute.

In questo modo il papà non avrebbe potuto vedere i figli, di 3 e 5 anni.

Ma la donna non aveva fatto i conti con un giudice Californiano che saggiamente ha deciso che i bambini, che si trovavano in vacanza con il papà, venissero domiciliati in regime di affido condiviso presso loro papà in Europa, dove hanno iniziato la scuola.

La donna, se vorrà, potrà andare a visitarli per il 50% del tempo.

Fonti:

  • http://abcnews.go.com/Entertainment/kelly-rutherford-custody-battle-stop-fighting-children/story?id=17133874#.UEWQTUImVos
  • http://www.fathersandfamilies.org/2012/09/03/kelly-rutherford-devastated-at-equal-custody-with-childrens-father/

 

Number of View :2703 Share
Questa voce è stata pubblicata in Riforma affido condiviso. Contrassegna il permalink.