Una terribile storia di violenza di genere


“Una volta andai alla polizia con l’orecchio destro sanguinante e l’occhio sinistro pesto.  Mi dissero che un uomo deve risolvere questi problemi da solo, l’unico aiuto che mi diedero su cosa fare con la mia moglie violenta fu: parla ad un avvocato.

L’ultima volta che andai a denunciare i suoi continui abusi e minacce ero coperto di sangue e ferite, la mia maglietta era strappata.  Un poliziotto andò a telefonare a mia moglie, quando uscì dall’ufficio parlò ad un collega, mi misero a terra, mi ammanettarono ed arrestarono, mi levarono i vestiti e misero in cella.

Il giorno dopo arrivò il mio avvocato, e scoprii che mi avevano arrestato per aver minacciato mia moglie con un coltello… era quello che lei aveva sostenuto al telefono.

Mi permisero di andare all’ospedale e scoprirono che avevo un osso fratturato.

Dovetti lasciarle la mia casa.  Non potei denunciarla perché non volevo che nostra figlia (che aveva 6 anni) subisse la conflittualità.  Ora la vedo una volta a settimana.”

LA VIOLENZA DI GENERE È LA CALUNNIA FEMMINISTA

[fonte]

Number of View :2489
This entry was posted in Violenza di genere and tagged . Bookmark the permalink.