Nuove modalità d’intervento per contrastare la violenza di genere


I numeri della violenza di genere sono ormai devastanti:

  • L’80% delle accuse tentate da mogli che si separano sono false (fonte: PM Carmen Pugliese, Procura di Bergamo);
  • Gli uomini sono colpiti 19 volte più delle donne da false accuse (fonte: HuffingtonPost);
  • L’11% delle persone ha subito false accuse (fonte: Natasha Spivack per  SaveServices).

L’attuale sistema ha portato a tale disastro: per proteggere padri e bambini innocenti dalla violenza di genere, la calunnia femminista, e per proteggere tutti dalla violenza fisica occorrono nuove modalità di intervento.

Una madre tenta accuse di tipo femminista (maltrattamenti, etc) senza fornire prove oggettive contro il padre che si proclama innocente?

  1. PROTEGGERE IMMEDIATAMENTE I BAMBINI allontanandoli da entrambi i genitori, istituendo una rapida CTU che in 3 mesi stabilisca quale genitore è davvero a rischio.  Tale metodo è già con successo utilizzato in Francia in caso di separazioni conflittuali.
  2. Instaurare un procedimento penale simmetrico che bastandosi solo su prove oggettive stabilisca in parallelo quale dei due è colpevole.
  3. Sospensione della potestà genitoriale a ogni genitore che tenta false accuse.


Number of View :1029
This entry was posted in Top News and tagged , , , . Bookmark the permalink.