Diritto & Rovescio

...Le più sorprendenti sentenze

Giurisprudenza femminista: l’esproprio della casa coinugale

Written by CentroStudi on April 30th, 2012
Egregi signori,
ho visto con sorpresa che sul vostro sito internet è pubblicato integralmente un mio articolo tratto testualmente dal quotidiano La Stampa. In primo luogo vi segnalo che La Stampa è titolare esclusivo dei diritti d’autore e la Vostra pubblicazione evidentemente lede tale diritto. In secondo luogo osservo che avete cambiato il titolo del mio articolo inserendo un titolo di vostra fantasia: “Giurisprudenza femminista: l’esproprio della casa coniugale”. Tale titolo è lontanissimo dal mio pensiero ed utilizza toni che mi sono del tutto estranei.
Vi intimo perciò di rimuovere immediatamente dal sito il mio articolo e di pubblicare, con il medesimo rilievo grafico questa mia precisazione. Con riserva di ogni azione in caso di inadempimento.
Distinti saluti.
Carlo Rimini
buongiorno,
rimuoviamo l’articolo lasciando solo il link:
in maniera che ognuno possa leggerlo e valutare la situazione: il papà al quale Lei ha risposto perde la propria casa, ma deve continuare a pagare il mutuo e mantenere i figli e l’unico consiglio che Lei gli può fornire per evitare di finire in povertà è di provare a “convincere sua moglie a rinunciare all’assegno mensile”.
Precisiamo che il titolo “Giurisprudenza femminista: l’esproprio della casa coniugale” chiaramente non era basato sul suo pensiero, ma sui dati ben noti: l’87% delle ex-mogli prendono la casa coniugale ma solo il 4% pagano assegni di mantenimento, mentre il 93% dei suicidi post-separazione sono opera di ex mariti.
Number of View :1260

Comments are closed.