Il Presidente dell’Associazione Matrimonialisti Italiani: no agli avvocati di genere

«… ogni avvocato onesto è mio amico. È certo, però, che non approvo che possano esistere avvocati di genere, cioè quelli allenati a difendere una sola parte. È successo e succede nei centri antiviolenza, sta succedendo pericolosamente anche nel movimento per i padri separati. Per carità, ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma secondo il mio personale punto di vista il ruolo dell’avvocato è quello di difendere indistintamente tutti, senza condizionamenti, senza preconcetti in piena libertà come i medici che curano tutti

Dall’intervista a Gian Ettore Gassani pubblicata sul sito dell’AMI (link).

Letto :2811
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.