Chi l’ha visto: donna va a centro anti-violenza per impadronirsi del figlio fingendosi donna picchiata

Il programma Chi l’ha visto del 12 settembre ha ospitato un papà separato vittima di false accuse di maltrattamenti.  La madre di suo figlio si era rivolta al centro anti-violenza per  fingersi donna picchiata e così appropriarsi del figlio.

Mediante la falsa accusa la giustizia viene resa complice di abusi sull’infanzia: il papà viene allontanato dal suo bambino.

Per fortuna non tutti i centri anti-violenza sono covi di femministe che aiutano calunniatrici a sottrarre ed alienare figli.

In questo caso un’operatrice si rende conto che la donna ha dei gravi problemi psicologici, che (come spesso accade) era lei a maltrattare il marito.  L’operatrice aggiunge che, quando il bambino piange, la donna lo cura con riti un po’ strani, forse religiosi. Secondo l’operatrice, la donna cura il bimbo con le erbe, non gli dà il cibo giusto, lo nutre solo con pasta al burro e ritarda le poppate, tanto che il piccolo piange molto spesso; la casa dove viveva con il figlio era in pessime condizioni, con verdure andate a male e piene di vermi un po’ ovunque.   L’operatrice narra che la donna sosteneva che a buttare via il cibo andato a male si avranno problemi in un’altra vita.

Non appena la magistratura emette una purtroppo blanda misura di protezione e di riavvicinamento al papà, il 4 settembre il piccolo Lorenzo, di soli 15 mesi, viene portato via dalla madre.

Il piccolo è scomparso da San Marco Evangelista, in provincia di Caserta.

È possibile che la donna sia scappata a Napoli in cerca di avvocate nazi-femministe disposte ad aiutarla a rovinare la vita al figlio.

Chi lo vedesse può contattare le autorità.

Fonti:

  • http://www.ilcasertano.it/sviluppo/?p=77598
  • http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#day=2012-09-12&ch=3&v=146220&vd=2012-09-12&vc=3 (minuti 7-17)
  • http://www.ultimenotizieflash.com/2012/09/13/lorenzo-schisano-ultime-notizie-sulla-scomparsa-del-piccolo/
Letto :2066
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.