Parla Melissa, feto sopravissuto all’aborto

Quando sua madre decise di abortirla, stavano per buttarla via con gli altri: ma si salvò grazie ad un dottore che notò che il feto dava segni di vita.

I dottori temevano che il tentato aborto le avesse procurato danni cerebrali irreparabili, ma una famiglia cattolica volle comunque adottarla. Melissa è cresciuta sana.

A 14 anni sua sorella era in dubbio se abortire, ed allora la loro madre decise di dirle tutta la sconvolgente verità sulla sua nascita. Dopo 9 anni di ricerche riuscì a rintracciare il suo papà biologico: gli scrisse una lettera che non ebbe mai risposta. Scoprì che era morto poco dopo averla ricevuta, ma la conservava in un cassetto.

Oggi Melissa ha un sito web dove parla per i bambini, è felicemente sposata, ed è mamma di una una bambina, nata nello stesso ospedale dove lei sopravvisse.

Melissa ci racconta la sua storia in questo video:

 

Per il femminismo, basta negare che aborto e alienazione genitoriale sono abusi, e va tutto bene. Negli Stati Uniti sono 35 milioni i bambini abortiti, più di tutte le guerre messe assieme. Nel mondo sono 42 milioni ogni anno. Questo mette il femminismo in prima posizione nella classifica delle ideologie dell’odio:

Letto: 3622

1 comment

    • Laica on August 3, 2012 at 5:28 pm

    Mai sentito parlare di sovrappopolazione?
    O di mancanza di fondi?
    Di denaro?
    Di cibo?
    Problemi psicologici?
    Familiari?
    Lavorativi?

    Vi lascio anch’io con un video.
    http://www.youtube.com/watch?v=MK8GUJHyeFQ

Comments have been disabled.