Qualsiasi rapporto sessuale è un atto di violenza perpetrato contro una donna

“Qualsiasi rapporto sessuale, anche il sesso consensuale all’interno del matrimonio, è un atto di violenza perpetrato contro una donna”.

[Catherine MacKinnon]

La femminista Catherine MacKinnon

 

Questi sono il femminismo e il nazifemminismo
(Just a blog to be aware!)

Viva la sorellanza, fanculo agli uomini!

Number of View :5267

9 Replies to “Qualsiasi rapporto sessuale è un atto di violenza perpetrato contro una donna”

  1. bene allora sposatevi e fate sesso con chi vi pare… ma vi sentite quando parlate? Deficienti

  2. Un disegno ben preciso..

    “Per raggiungere lo sviluppo sostenibile, le abitudini degli stili di vita dovevano essere alterati in maniera radicale e regolamentati da vicino dal governo a tutti i livelli. La pianificazione centralizzata era necessaria sotto la burocrazia ambientalista dell’Onu”. .

    ..Il collegamento fra femminismo e lotta all’incremento demografico si delinea fin dal 1915 con la fondazione della “International Planned Parenthood Federation”oggi la più potente delle circa 20,000 “Ong” accreditate dall’Onu (36) e impegnate nella promozione del famoso “sviluppo sostenibile”. La IPPF ha avuto un successo progressivo incredibile nell’influenzare la cultura moderna in direzione della svalutazione della famiglia, la promozione e la legalizzazione dell’aborto, l’avanzamento dei metodi contraccettivi, la diffusione dell’uso del profilattico e l’introduzione dell’educazione sessuale a scuola, fin dalle elementari.

    La fondatrice dell’IPPF, Margaret Sanger, è celebrata come impavida pioniera della liberazione della donna. In pochi però sanno o, se lo sanno, rimarcano che fra i suoi scritti ci sono affermazioni degne di un epigono di Hitler. La Sanger ha scritto infatti dell’opportunità di “eliminare le erbacce umane”, di avere “più bambini dagli esseri adatti e meno da quelli inadatti” e di segregare “i deficienti, i diversi e i disadattati.”(37) La Sanger invocò anche la sterilizzazione delle “razze inferiori” predicò l’opportunità di metterli in campi di concentramento e appoggiò entusiasticamente l’infanticidio sostenendo che:

    “la cosa più misericordiosa che una famiglia numerosa possa fare per uno dei suoi piccoli è di ucciderlo”.

    http://christusveritas.altervista.org/ambientalisti_panteisti.htm

  3. la vignetta diceva così

    Dottore la signora non è incinta perché non ha voluto soggiacere alle voglie del maschio padrone ma vuole abortire perché è suo imprescindibile diritto.

    (non è apparsa nel commento precedente)

Comments are closed.