Azzannata al volto da suo pittbull


Azzannata dal suo pitbull mentre sta mangiando. Il cane le si avventa addosso e le stacca mezzo naso. Una tragedia andata in scena ieri sera alle 19 in un appartamento in via Verdi. Vittima una giovane livornese di 27 anni. Gravi le sue condizioni: ha perso la metà destra del naso e ha avuto una piccola lesione anche alla guancia. Portata d’urgenza dalla Misericordia in pronto soccorso, la ragazza in serata è stata trasferita a Cisanello, nel reparto di Maxillofacciale. Tutto accade nel giro di pochi minuti. La famiglia, genitori e due figli, la ragazza e il fratellino, è a casa e si prepara alla cena. La serata scorre serena, come accade tutti i giorni. Nessuno può immagine cosa sta per succedere. La madre è in cucina e chiede alla ragazza cosa vuole mangiare per cena. Lei, per ingannare l’attesa mentre la mamma è ai fornelli, prende un pezzo di pizza, si siede sul divano e comincia a sgranocchiare. In casa, oltre ai familiari, ci sono anche i due cani di famiglia: il pitbull, che ha circa cinque anni, e un altro canino più anziano e tranquillo. A un tratto, mentre sta mangiando la pizza, i due animali le si avvicinano e il pitbull l’aggredisce.

Forse per prendere un boccone di cibo o chissà per quale altro motivo, si avventa con foga, dandole un morso nel viso. A quel punto, la situazione diventa drammatica. La ragazza, in preda a un dolore atroce, inizia a gridare disperata e corre in bagno, seguita dalla madre. Nel frattempo i cani, molto agitati, iniziano a correre per la casa. Da fuori si sentono fortissimi rumori e i vicini preoccupati non sanno che pensare: da una parte la ragazza grida dal dolore, dall’altro si sente il fracasso di oggetti che cadono. A fatica, uno dei genitori riesce a fermare il cane e a portarlo in un’altra stanza. Sistemate le bestiole, tutte le attenzioni si concentrano sulla ventisettenne, che continua a perdere sangue e per poco non sviene. Intanto scatta l’allarme al 118, che manda sul posto un’ambulanza della Misericordia dalla vicinissima sede nella stessa via Verdi. Quando arrivano i soccorritori, insieme al medico del 118, la situazione è critica: la ragazza è in lacrime, singhiozza senza sosta. È seduta in bagno, con le mani sul viso e cerca di tamponare la ferita.

I genitori e il fratellino le sono vicini, ma sono completamente sotto choc. I soccorritori disinfettano la ferita e cercano in qualche modo di alleviare la sofferenza, ma c’è poco da fare. Bisogna solo portarla al pronto soccorso, che è già stato allertato, vista la gravità della situazione. In pochi minuti, la ragazza è in ospedale dove la stanno aspettando i medici. Gli esperti si rendono subito conto che le condizioni sono molto serie e così si decide l’immediato trasferimento della paziente a Pisa. Lì, nel reparto della Maxillofacciale specializzato per questi casi, i chirurghi proveranno a riattaccare al volto della ragazza la porzione di naso recisa, che è stata recuperata dai soccorritori nell’appartamento di via Verdi. L’incidente ha creato grande apprensione nella famiglia della giovane. La speranza è che possa riprendersi prima possibile e che non subentrino infezioni. Queste sono ore di profonda preoccupazione: tutta la famiglia ha seguito la ragazza nei suoi spostamenti.

Già dal primo intervento dell’ambulanza della Misericordia, la madre è voluta salire a bordo con la figlia per farle coraggio e starle accanto in un momento così delicato. Il padre, invece, non potendo montare anche lui sull’ambulanza, si è precipitato in automobile in ospedale. Nessuno però si sarebbe mai aspettata l’a ggressione da parte del pitbull che, apparentemente, pare inspiegabile. Il cane da anni vive in casa con la famiglia e in base a quanto appreso, a parte qualche piccolo episodio, non è mai stato al centro di situazioni analoghe a quella di ieri sera.

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2009/02/06/news/azzannata-al-volto-dal-suo-pitbull-1586533

Number of View :2892
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.