Violenza sulle donne, dati allarmistici e fasulli. Femminicidio?

16 maggio 2010 – Violenza sulle donne…5 milioni di donne violentate…. dato allarmistico e fasullo, si vuole creare un allarme sociale. – Barbara D’Urso, la Snatankè, i centri antiviolenza donne,stanno creando un falso allarme sociale molto pericoloso. La violenza è anche una responabilità di programmi televisivi che invece di informare, fanno FORMAZIONE.

* * * * *

La realtà delle statistiche internazionali: l’Italia è fra i paesi più sicuri per le donne

This entry was posted in Primo Piano. Bookmark the permalink.

One Response to Violenza sulle donne, dati allarmistici e fasulli. Femminicidio?

  1. fabio nestola says:

    E’ recentissima la clamorosa ammissione di una ONG prestigiosa come Amnesty International
    “La campagna globale di Amnesty International contro la violenza sulle donne ha fatto uso dell’affermazione, attribuita al Consiglio Europeo, secondo cui la violenza domestica è la prima causa di morte per le donne, genera più decessi del cancro e degli incidenti stradali. Questa affermazione non corrisponde ai dati cui si riferisce, viene quindi cancellata dal materiale di Amnesty International”
    Lo sapevamo da tempo, gli studi pubblicati sul blog http://www.violenza-donne.blogspot.com lo testimoniano.
    Però siamo stati gli unici a tentare di dire la verità, schiacciati da una campagna di disinformazione soverchiante.
    Oggi la retromarcia ufficiale, ma gli effetti della lunga ed insistente propaganda che si è rivelata essere una bufala rimarranno a lungo nell’immaginario collettivo.
    Come si può escludere che giudici e legislatori ne siano rimasti immuni?
    Sappiamo quanta enfasi, per anni ed anni, è stata data alla teoria “violenza domestica-prima causa di morte per le donne”; ora che la teoria è stata smentita chissà se uguale spazio verrà dato nell’agenda politica, nei dibattiti, convegni, seminari e nei salotti televisivi di ogni emittente.
    Più verosimilmente pronostichiamo un discreto silenzio, il solito profilo basso delle smentite.
    Parecchie altre false verità si scioglieranno come neve al sole, parecchie altre volte ci scambieremo, nel più assoluto silenzio mediatico, un orgoglioso “l’avevamo detto”.