Istigazione all’odio contro l’auto-determinazione della Femminista. Quando la misoginia diventa pura malattia mentale.

 

FemministaIl giornale nazionale lexpress à scritto larticolo “L’arma della falsa accusa di pedofilia” dove lancia un’acampagna di odio contro una Sorella, una miacara collega:

La sig.ra M. è una attivista femminista che fa da avvocata per la locale Casa della Donna» dice Dominique Marion, uno dei padri falsamente accusati «si è specializzata in tali accuse, che usa per mettere i papà fuori gioco e allontanarli dai figli».  La relazione di uno psicologo esperto nominato dal Tribunale parla apertamente di «ruolo nefasto» giocato dall’avvocata femminista, qualificata come «fanatica» e «settaria»: «I suoi eccessi, la sua abitudine alla menzogna, a volte diffamatoria, dimostrano la sua incapacità a mantenere una distanza sana ed oggettiva in queste faccende».

Lautore è un maskilista,  ke incita a odiare il movimento nazifemminista, addirittura tutte le Donne:

«Certe madri fanno il tour degli abusologi fino a quando trovano chi certifica quello che vogliono» constata Nicole Tricart, presidente del Tribunale dei Minori di Parigi «a volte ci troviamo di fronte certificati che fanno rabbia.  Come quella psicopatica che ha descritto in dettaglio l’esame con il quale decideva che una bambina di 5 anni era stata abusata: le sentiva il polso mentre sussurrava all’orecchio della bambina la parola “incesto”, dall’aumento dei battiti ha dedotto un forte trauma sessuale»

Qesta è lennesima prova della psicopatia e dei problemi mentali di simili personaggi:

Lo psicologo canadese Hubert Van Gijseghem, specialista mondiale nel settore, afferma che le false accuse hanno conseguenze gravi quanto la pedofilia vera e propria. 

Donna!   Se non vuoi vedere qualche psicopatico alleato a qesti personaggi grotteschi, facciamoli taciere, sennò qui finisce che finiamo in galera.

Donna!   Usa l’apostale e denuncia lexpress, denuncia il Tribunale dei Minorenni di Parigi, denuncia tutta l’aFrancia.

Viva il Femminismo!  Viva la calunnia pedo-femminista!  Fanculo a maski ebbambini!


Vajassa Faldocci è un personaggio immaginario, inventato per proteggere i bambini portando alla luce il problema di quelle avvocate femministe talmente accecate dall’odio contro la famiglia ed i papà da rovinare i bambini con false accuse.   L’articolo de L’Express che conferma il gravissimo problema qui segnalato è purtroppo vero:
http://www.lexpress.fr/informations/l-arme-du-soupcon-d-inceste_633287.html
Ovviamente, le persone reali citate — il giornalista de L’Express, il Presidente del Tribunale dei Minori di Parigi e lo psicologo Van Gijseghem — non sono maschilisti, ma persone che lavorano per il benessere dell’infanzia!

 


Vajassata letta:1964
This entry was posted in Il codice penale secondo Vajassa. Bookmark the permalink.

Comments are closed.