“Sarò sempre tuo padre”: programma anti-femminista

FemministaIeri alla Casa Femminista tutte da vanti alla TV per l’apuntata finale.  Pre gustando il papà rovinato  cantavamo l’inno della castrazione dei maski.

Quando il marmocchio iniziava arrifiutare il paparino affettuoso e la polizia lo àrrestato per una gita allunaparc avevamo lelacrime agli occhi.

Gli Amici Abusologi, guardando come il marmocchio disegnava l’enuvole, pregustavano una falsa accusa di pedofilia.

Le Giuriste Femministe discutevano di far pignorare la rulot dei papà barboni per avere il mantenimento.

Ma quando all’afine i papà separati sono scesi in piazza e il film è finito con un bacio, da noi sono s’coppiati i tumulti.   Le lesbiche separatiste ànno azzannato gli abusologi, le Femministe Rabbiose mordevano i tappeti, le giuriste ànno denunciato i maskipentiti come agenti dello stalker Sputolo, le madri possessive si calunniavano fra di loro…

Non si può andare avanti così, dòbbiamo clonare le tecniche promozionali dei papà separati: cuei bastardi si dànno fuoco, crepano di crepacuore lontano dai figli, sinca tenano, fànno scioperi della fame.

Vajassata letta:2378
This entry was posted in Autogestione lesbica, Papà separati, emergenza sociale and tagged . Bookmark the permalink.

One Response to “Sarò sempre tuo padre”: programma anti-femminista

  1. Pingback:Sorelle, non sbraniamoci fra di noi | FemiNaziLeaks