Fasci maschilisti devastano Casa della Femminista e della Lesbica

Oggi d’ovevamo s’partirci le cuote rosa.  Alla Iris piace viaggiare e alla Micol le lingue: tutt’e due volevano fare la Ministra degli Esteri.  Ànno iniziato a urlarsi “sudicia lesbica”, poi àttirarsi i capelli… è finita in un’arissa, tutte contro tutte.

Ò messo tuttapposto chiamando i Karabinieri per denunciare che ciànno aggredito fasci maschilisti, e la Candida ke fà giornalismo cià messo in prima pagina:

Una volante dei Carabinieri è ieri intervenuta per proteggere un plenum del Comitato Pari Opportunità che stava dibattendo il problema della violenza di genere, interrotto da un irruzione di uomini che, urlando slogan maschilisti e omofobi “lesbiche di m**a”, “pezzi di femministe”, hanno iniziato ad aggredire le signore.   Terribile la scena che le Forze dell’Ordine si sono trovate davanti: sangue sui muri, suppellettili devastate.

L’avvocatessa Vajassa Faldocci, nota per il suo impegno politico per le donne ed i bambini, ha dichiarato “Occorre la dovuta cautela. Io non ò le prove che questo assalto è riconducibile a chi su internet fa ciborstalching.  Ma chiedo tolleranza zero verso ogni forma di negazionismo delle conquiste delle donne”.

Candida Virginia


(NB: nominativi, personaggi, luoghi, ed eventi mostrati e descritti in questo sito, sono del tutto immaginari e ogni somiglianza con persone vive o defunte, ed avvenimenti realmente accaduti e/o ambienti esistenti è puramente casuale).

Vajassata letta:2761
This entry was posted in La Sorellanza è Potente, Lesbiche separatiste, Stupro digitale e cyberstalking. Bookmark the permalink.

2 Responses to Fasci maschilisti devastano Casa della Femminista e della Lesbica

  1. didodebunk says:

    Si inventa pure le cose la bambina femminista.

    Povera ridicola !

  2. Vajassa says:

    Tutti mi kiamano “cesso” etù mi kiami “bambola”… anchio tiamo.