Affido condiviso, bigenitorialità e strategie di deroga. Antonella Flati / Avv. Thomas Del Monte


Stati Generali sulla Giustizia Familiare — Roma 5-7 maggio 2011

Intervento di Thomas Del Monte (Antonella Flati)

 

 

Il movimento femminile per la parità genitoriale è nato spontaneamente a sostegno della parità di diritti e doveri fra genitori è composto da donne, elemento fondamentale per demolire il luogo comune che vorrebbe quella per il condiviso una “battaglia dei padri”.

Nonne, foglie, sorelle, nipoti, nuove mogli e nuove compagne…
Il Movimento è molto fluido, composto da realtà diverse fra loro ma convergenti su alcuni obiettivi comuni.

Il principale è la necessità di sfatare i luoghi comuni, gli stereotipi qualunquisti che si accaniscono a definire il dibattito sulle separazioni come una guerra tra i sessi.

A qualcuno serve continuare a mettere i diritti di un uomo in contrapposizione ai diritti di una donna, attenzione: non dobbiamo cadere in trappola

I diritti dell’infanzia, che fine fanno?

Tutti se ne riempiono la bocca, ma poi chi li considera realmente?

Lo dico io che ne ho subito la mancanza, e solo chi ha avuto un vuoto enorme può sapere quanto quel vuoto ha pesato nella vita, nele scelte del futuro.

Il diritto dei figli a ricevere cure ed affetto da entrambi i genitori è una conquista di civiltà che dobbiamo difendere con le unghie e con i denti

Donne e uomini non importa, meglio definirci persone di buonsenso

Non deve essere una guerra dei sessi, chi si accanisce a sostenerla o non conosce la materia o è in malafede.

Da queste guerre alinenanti i figli sono quelli che hanno la peggio,che si sentono in colpa perchè amano entrambi i genitori, perchè desiderano vedere i nonni o le zie o i cugini.

Diciamo NO alle guerre dei sessi e apriamo le porte dei nostri cuori e delle nostre menti per il bene dei nostri figli.

Lo dico a testa alta, da Donna con la d maiuscola che dedica energie e risorse a sostenere la bigenitorialità e i diritto umano di ogni bambino alla famiglia.

Antonella Flati

Ripresa video a cura di radioradicale.it

 

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.