on 28 settembre 2010 by Lorella in Archivio, Primo Piano, Comments (0)

Spagna: fallimentare il bilancio della legge contro la violenza sulle donne del 2005

Una inchiesta presentata dal Ministerio de Igualdad spagnolo, che ha coinvolto 2000 persone, traccia un quadro preoccupante sulla percezione generale della violenza di genere in quel paese.
Quatto persone su 10, infatti, ritengono che la violenza si scateni perché la donna continua a vivere con il proprio aggressore.
Il 69,1% degli intervistati riconduce le violenze all’interno della coppia a problemi psicologici phentermine online without a prescription del partner maschile e il 55% ad abusi di droghe o alcol ed evidenzia il calo di fiducia circa la possibilità che le istituzioni possano rompere il circolo della violenza.
Quel che è peggio è che il 18,9% ritiene che la maggioranza delle donne effettua denuncie che non corrispondono al vero, anche se naturalmente la maggioranza la pensa diversamente.

Rispetto al 2009 le denuncie presentate dalle vittime che sono rimaste uccise sono in calo, così come gli ordini di protezione mentre il maggior numero delle vittime di femminicidio si contano tra quelle donne che avevano scelto di rompere la convivenza con il loro partner.

Aumenta l’età media degli aggressori, 46 – 48 anni, e quella delle vittime, 41 a 42 anni, e secondo i ricercatori si tratta di donne che sono state sottoposte ad episodi di violenza a lungo ma che, a causa della lunga frequentazione del partner, sottovalutano il proprio reale pericolo e quindi non denunciano i maltrattatori.

In Spagna il mese di luglio 2010, con 9 vittime di femminicidio è stato il peggiore dal 2003, ma questo trend ascendente riguarda comunque tutti i mesi dell’anno (+ 10 vittime rispetto al 2009).

Cala sensibilmente il numero di denuncie presentate da donne straniere (il 27,4% contro il 45% dello scorso anno), anche se è proprio tra le migranti che si conta il maggior numero di vittime, ma aumenta quello delle spagnole (il 72,6% contro il 55% dello scorso anno).

Insomma, la legge contro la violenza voluta dal governo Zapatero e dal movimento femminista spagnoli nel 2005 non è ancora a riuscita a risolvere il problema dei femminicìdi e della violenza domestica in Spagna.

[Fonte: el pais.es]

Number of View :1210

Nessun commento

Leave a comment

XHTML: Allowed tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>