on 26 ottobre 2011 by Anna in Senza categoria, Comments (0)

Iran, 100 femministe incarcerate

Secondo l’avvocata ed attivista S. Ebadi un centinaio di femministe sarebbero detenute (non si sa per quali reati)  nelle carceri Iraniane, paese nel quale la testimonianza di una donna sarebbe considerata di minor valore della testimonianza di un uomo.

Tuttavia i paesi occidentali non sono titolati ad imporre i propri valori, visto che i sistemi giudiziari occidentali sono intasati da calunnie femministe (in sede di separazione oramai sono false 4 accuse su 5) finalizzate alla distruzione della famiglia, visto che la presunzione di colpevolezza imposta dal femminismo radicale contro gli uomini ha portato all’incarcerazione di centinaia di innocenti, visto che Susan Shapiro nel libro “Little White Lies, Deep Dark Secrets: The Truth About Women and Deception” sostiene che, secondo le sue ricerche, le donne sono più inclini ed esperte degli uomini nel mentire.

Un sistema giudiziario serio non dovrebbe basarsi né sul maschilismo come in Iran né sul femminismo come nei paesi occidentali, ma solo su prove oggettive.

I cittadini della Tunisia, caduta la dittatura filo-occidentale che imponeva il femminismo, hanno potuto votare quasi liberamente: nonostante quote rosa al 50%, il 40% dei cittadini ha scelto il partito islamico Ennhada.

 

Number of View :805

Nessun commento

Leave a comment

XHTML: Allowed tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>