Uccise 7 volte per denaro. Prostituta lesbica condannata a morte.

La prostituta lesbica pluriomicida della Florida, Aileen Wuornos, e’ stata condannata alla pena capitale per aver ucciso Richard Mallory, un automobilista di mezza eta’ che le aveva offerto un passaggio.

Dopo la lettura della sentenza, la donna, difficile, 5 anni, ha accusato i suoi avvocati di averla difesa male: “Mi hanno etichettato come una psicopatica assassina.

Non e’ vero. Io uccidevo solo chi voleva violentarmi o si rifiutava di pagare”.

Alle sue spalle, Arlene Pralle si era appellata ai giudici: “Fatele la grazia: Aileen non ha mai avuto l’occasione di crescere”, dichiaro’ la donna che con il marito, un allevatore di cavalli newyorchese, aveva adottato la Wuornos.

Durante tutto il processo hanno prevalso le argomentazioni dell’accusa, secondo cui la Wuornos ha ucciso per sete di potere e di denaro: “E’ stata una decisione difficile, ma le prove erano schiaccianti”, dichiarò una portavoce della giuria.

La donna aveva confessato sette omicidi: commessi viaggiatori, camionisti, un cowboy da rodeo e un missionario part-time.

I loro cadaveri furono rinvenuti seminudi nei boschi ai margini dell’autostrada.

La “damigella della morte”, come fu soprannominata dai giornali americani, uccise con una calibro 22.

Tra le prove che l’hanno fatta condannare, i numerosi cimeli conservati in un capanno di campagna: il distintivo di un capo della polizia in pensione, figurine di giocatori di football, rasoi, sveglie, valigie ed una canna da pesca.

(f. p.)

http://www.crimeandinvestigation.co.uk/crime-files/aileen-wuornos/biography.html

 

Letto:2581
Questa voce è stata pubblicata in Archivio. Contrassegna il permalink.