Stalking: da legge fascista a legge femminista

Ida Dalser pretendeva di venire riconosciuta come moglie di Mussolini, che si difese dallo stalking della ex facendola internare in un manicomio. Le stesse femministe che considerano Ida “vittima”, gioiscono quando uomini vengono incarcerati per stalking. Eppure Ida, incapace di accettare che Mussolini avesse sposato un’altra, lo perseguitò arrivando ad accusarlo di aver tradito la patria in tempo di guerra.

Se il trattamento subito da Ida in base a leggi fasciste fu inumano e crudele, altrettanto lo sono le leggi femministe volte a far subire carcerazioni a persone che potrebbero venire aiutate, magari colpevoli solo di non riuscire a farsi una ragione di essere state sfruttate ed abbandonate da altre persone egoiste.

Letto:1420
Questa voce è stata pubblicata in Archivio. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Stalking: da legge fascista a legge femminista

  1. francesca scrive:

    buongiorno!Mi trovo a a voi x chiedere a voi ,dato che mi sono rivolta alle strutture di loro competenza , e alle forze dell’ordine , ma pare che ho sempre incontrato gente corrotta , ricevo stalking dal mio ex marito e dalla sua famiglia ,compreso il parentato , mi hanno fatto di tutto , compreso i condomini del mio palazzo , ogni posto e ogni cosa che facevo all’improvviso spariva , mi sono stati rubati anche i soldi in banca, solo ora mi sono resa conto che lui conduceva una doppia vita ,con una mia cugina identica a me !!!!mi sono accorta da un passaporto fatto nel 1982 ed io ancora nn ero sposata , e nn avevo nessun passaporto,la posta nn mi arriva perche’ viene data a questa persona che si chiama come me!!!!ho soperto che abita vicino a me, io abito in un piano terra,e dal mio terrazzo si vede la sua casa anche se adesso hanno rialzato il muro,credo anche che abbia un figlio con questa tizia ,mi sono accorta anche che inddossa i miei vestiti , ho cambiato 4 volte la serratura m a quanto pare riescono sempre a rifarle, i miei tel sono sotto controllo e sanno tutto cio’ che faccio , mi pedinano , mi facevano avvicinare le persone che poi riucivano a manipolare , mi hanno sbattuto a terra con il motorino nn so quante volte ,e nn so neanche io come sono ancora viva , nelle cantine sotto da me c’e’ qualcosa di clandestino , presumo che lavorino , nn ho piu’ niente , sopravvivo!!!!! ho due figli grandi , che in questo momento anche loro nn vivono bene , cercano di pagare tutto cio che nn posso io , percepisco un assegno dal mio ex e anche qui a trvato sempre il modo di fregarmi con questa francesca!!!!questa tizia pare sia la figlia originale di mia madre ,noi siamo della calabria ,e all’epoca si partoriva in casa, da quello che ho potuto capire e che qualche mio parente si sia fatto una scopata con qualcuna che nn si doveva sapere , cosi una viene registrata e l’altra viene data a un’altra famiglia!!!!!infatti nn riuscivo a capire perche ‘ mia madre mi maltrattava , e mio padre cercava di abusare di me!!!!tante cose avrei da dire ancora,io chiedo giustizia , e riavere la mia vita , senza piu’ l’ombra di questa persona , che con il mio ex hanno fimato sempre il falso , persino la casa dove abito sono state firmate delle cose e nn ero io!!!!!!chiedo a voi la possibilita’ di fare qualcosa o in che modo arrivare ad incastrare il mio ex x prima cosa !!!!!distinti saluti!!!!

I commenti sono chiusi.