Avvocata di centro anti-violenza ammette accuse strumentali per piegare le resistenze

Una persona recatasi ad un incontro pubblico organizzato da femministe vicine a centri anti-violenza ha udito costoro che parlavano male dell’affido condiviso, del mantenimento diretto dei figli… e di questo sito. Ci ha quindi fatto sapere che le parole pronunciate da una di queste avvocate confermano quanto qui sostenuto:

“Passo per essere una molto litigiosa, i tempi [di una accusa penale] sono molto lunghi, all’inizio uno le fa perché è convinto, ora uno le usa in maniera strumentale perché so che nel 70% dei casi non ci arrivano al processo, però a volte mi servono come dire per piegare le resistenze”

L’avvocata riferiva inoltre che il Tribunale dei Minorenni ha disposto l’allontanamento dei figli da una sua cliente colpevole di averli sottoposti all’abuso psicologico noto come Sindrome di Alienazione Genitoriale (PAS). L’incontro era finalizzato a tentare di negare che la PAS è un maltrattamento sull’infanzia.

Un’altra avvocata di un’altro centro che difende un’altra donna accusata di PAS ha detto di portare sistematicamente le accuse nel penale perché — a suo dire — nel civile i Tribunali e gli psicologi preferiscono stemperare i conflitti.

La PAS è un abuso sull’infanzia, e — qualora si ravvisi il dolo, come nei casi di false accuse — la denuncia ex art. 572 codice penale, può essere accompagnata da una denuncia per concorso di colpa nei confronti degli avvocati che hanno sostenuto false accuse, nonché da una richiesta di risarcimento per il conseguente danno biologico estesa anche ai centri che forniscono tali avvocate ed ai Comuni e gli enti pubblici che li finanziano.

Solo così si potranno proteggere i bambini dalle avvocate ostili contro gli uomini e che non capiscono quanto devastante e criminale sia coinvolgere i bambini nelle proprie fissazioni che le portano a vedere inesistenti padri violenti e/o abusanti, a non considerare immorale negare la PAS ed far condannare spietatamente i bambini ad incontri protetti con i loro papà mediante denunce strumentali. Che possono sfuggire di mano e degenerare in una PAS.

Letto :4021
Questa voce è stata pubblicata in Testimonianze. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Avvocata di centro anti-violenza ammette accuse strumentali per piegare le resistenze

  1. Pingback: Negazionismo della PAS ed accuse strumentali | Alienazione Genitoriale (PAS): abuso sull'infanzia

I commenti sono chiusi.