La campagna del fiocco rosso: 25 novembre — 6 dicembre

Un fiocco rosso per dire: ho capito di aver sbagliato, chiedere perdono e riappacificarsi con il mondo.

Un fiocco rosso per dire: io sono libera, io ne sono uscita, femminismo MAI PIÙ. Se hai

  • alienato bambini e/o tentato di negare che l’alienazione genitoriale è un abuso sull’infanzia;
  • sottratto bambini ai loro padri e/o hai concorso e/o favorito in tali atti;
  • allontanato bambini da uno o entrambi i genitori facendoli falsamente dichiarare abusati;
  • usato bambini per ottenere case, mantenimenti, macchine;
  • abortito bambini e/o promosso iniziative e/o leggi contro i bambini;
  • accusato falsamente uomini innocenti fingendo violenze, stupri, stalking, sequestri, etc;
  • promosso e/o diffuso campagne di odio contro gli uomini;
  • manipolato o inventato statistiche al fine di sostenere la calunnia di genere facendo apparire gli uomini come violenti;
  • ottenuto e/o cercato posizioni di potere immeritate usando quote rosa;
  • progettato e/o sostenuto il gendericidio degli uomini;
  • fatto parte di organizzazioni femministe, anarco-femministe, nazi-femministe, para-femministe
  • fatto sogni segreti di uccidere e/o calunniare uomini e bambini

e ti sei pentita, allora dimostralo al mondo indossando un fiocco rosso.

Disegnalo sul tuo sito internet. Dipingilo sul tuo centro femminista.

Invita le ex sorelle a mostrare compassione verso le loro vittime, ad immaginare un mondo senza odio femminista, senza guerre di genere.

 

Letto: 2608