31Lug
Number of View: 1204

In ogni università americana le femministe hanno imposto una che prende soldi dal governo federale per proteggere le studentesse dai maschietti.  Secondo le statistiche delle femministe americane una studentessa su 4 verrebbe stuprata.  Il problema è che più denunce ci sono e più soldi arrivano, e si arriva a tali statistiche palesemente false ed assurde (nella realtà è una ogni 2000 circa).

La “protettrice delle studentesse” all’Università della California a Davis (una tranquilla cittadina agricola fra S. Francisco e Sacramento, nella foto il campus) è accusata di aver gonfiato in modo massivo le denunce, inventandosi negli ultimi anni 108 false denunce di offese sessuali.  Quindi forse 108 studenti sono stati vittime di calunnie femministe per arricchire una femminista.  E non si sa cosa abbia fatto nei 16 anni precedenti.

Su un totale di 3,168,923 dollari ricevuti dal governo federale, le accuse riguardano 540,336$ dollari dati alla società “FEMINIST MEDIA”, 25,000$ per una guida contro la violenza.

La donna è stata arrestata.

Gli americani riflettono: “è sorprendente che una femminista abbia falsamente gonfiato il numero di reati sessuali?”.

Fonti:

http://www.publicintegrity.org/blog/entry/1851/

http://www.bizjournals.com/sacramento/news/2010/12/09/former-uc-davis-violence-prevention.html

http://falserapesociety.blogspot.com/2010/11/yes-readers-colleges-have-institutional.html

Both comments and pings are currently closed.

2 Responses to “Femminista, accusata di 108 false accuse per impadronirsi di fondi pubblici. Arrestata”

  1. […] All’Università della California a Davis una femminista è stata arrestata per aver fabbricato 108 false accuse. […]

  2. […] in California è stata arrestata una femminista accusata di aver inventato 108 false accuse di reati sessuali per intascare… dati alla società “FEMINIST MEDIA”, fra cui 25,000$ per una guida contro la […]

Hire PHP Developer India