L’arma della falsa accusa di pedofilia — L’Express

Centinaia di papà  si vedono falsamente accusati di montagne di crimini.  Alcuni perdono il loro lavoro, la loro onorabilità e l’amore dei loro bambini.

Il tribunale penale di Pontoise ha appena preso una decisione insolita. Ha condannato una madre che aveva presentato una denuncia contro il marito per molestie sulla loro figlia di 2 anni. Motivo: calunnia «La sig.ra K., al fine di separare definitivamente il padre dai figli, ha fatto gravi accuse essendo a conoscenza della loro falsità».  Il papà, ingegnere, è triste: «Sono stato allontanato dai miei bambini per mesi, niente potrà veramente porre rimedio a questo». […]

Questo allucinante regolamento di conti è ben lungi dall’essere un caso isolato.

Apparso negli USA qualche anno fa, un allarmante fenomeno ha preso piede nei tribunali, una sorta di follia che porta le coppie in guerra per l’affido dei figli a usare la più terribile accusa, quella di incesto.  Centinaia di papà — molto più raramente le madri — si dichiarano oggi calunniati dall’ex: «È l’arma atomica delle separazioni conflittuali». […]

Da 3 o 4 anni sono aumentate in maniera allarmante queste accuse, basate spesso sulla sola parola del bambino o della madre, conferma Yvon Talle, sostituto procuratore a Parigi. […] «Ancora 3 anni fa, questo genere di accuse erano rarissime» ricorda Pascaline Saint-Attoman, avvocatessa che collabora con SOS Papà «ora sono due o tre a settimana». […]

Secondo gli esperti, le calunnie hanno quasi tutte le stesse caratteristiche: vengono usati bambini piccoli, da 2 a 5 anni, che non presentano alcun segno di violenza, coinvolti in separazioni conflittuali in cui i nonni spesso assumono un ruolo decisivo. […]

I casi di false accuse sembrano curiosamente molto più numerosi nella piccola città di Pontoise, vicino a Parigi, dove il fenomeno ha assunto l’aspetto di una epidemia.   15 papà accusati nello stesso tribunale per storie simili, alla fine si sono uniti per proclamare la propria innocenza.  Nessuno è mai stato condannato e 9 già assolti.  In 10 di questi casi le madri accusatrici erano rappresentate dalla stessa avvocata.  Che in tutti i casi ha presentato la denuncia secondo la formula che impedisce di archiviare il caso obbligando ad aprire unprocedimento penale. «La sig.ra M. è una attivista femminista che fa da avvocata per la locale Casa della Donna» [n.d.t. le femministe usano il termine “Donna” per indicare i loro centri] dice Dominique Marion, uno dei padri falsamente accusati «si è specializzata in tali accuse, che usa per mettere i papà fuori gioco e allontanarli dai figli».  La relazione di uno psicologo esperto nominato dal Tribunale parla apertamente di «ruolo nefasto» giocato dall’avvocata femminista, qualificata come «fanatica» e «settaria»: «I suoi eccessi, la sua abitudine alla menzogna, a volte diffamatoria, dimostrano la sua incapacità a mantenere una distanza sana ed oggettiva in queste faccende». […]

La situazione è diventata così grave che il Procuratore ha ricevuto 10 di questi papà.  Oltre agli eccessi dell’avvocata femminista, hanno lamentato la lentezza della giustizia ed il ruolo negativo di alcuni «esperti» abusologi che rilasciano certificati di convenienza alle madri calunniatrici.

Una pedopsichiatra, la dr. B, coinvolta nei fattacci di Pontoise è stata interdetta per 3 anni dall’Ordine dei Medici per aver ripetutamente denunciato «la responsabilità di un papà in abusi sessuali privi di fondamento» […].

«Certe madri fanno il tour degli abusologi fino a quando trovano quello che certificano quello che vogliono» constata Nicole Tricart, presidente del Tribunale dei Minori di Parigi «a volte ci troviamo di fronte certificati che fanno rabbia.  Come quella psicopatica che ha descritto in dettaglio l’esame con il quale decideva che una bambina di 5 anni era stata abusata: le sentiva il polso mentre sussurrava all’orecchio della bambina la parola “incesto”, dall’aumento dei battiti ha dedotto un forte trauma sessuale». QED

«Molto spesso il primo passo compiuto dal magistrato è quello di sospendere i diritti di accesso del genitore accusato. Che nel caso di una falsa accusa, è esattamente ciò che il genitore accusatore sta cercando».

Nessuno esce indenne dalle accuse, né il bambino né l’imputato né l’accusatore, ha detto Lawrence Becuywe, giudice del tribunale di Pontoise. Dal momento in cui sono stati lanciati, si entra nel campo della follia, odio o perversione allo stato puro.  […]

Lo psicologo canadese Hubert Van Gijseghem, specialista mondiale nel settore, afferma che le false accuse hanno conseguenze gravi quanto la pedofilia vera e propria.

[…]

Fonti:

  • http://www.lexpress.fr/informations/l-arme-du-soupcon-d-inceste_633287.html
  • http://www.centriantiviolenza.com/the_truth_archives/lexpress-bambini-devastati-da-avvocata-femminista-specializzata-in-calunnie-pedofile



Number of View :2256
Questa voce è stata pubblicata in Pedo-calunniatrici. Contrassegna il permalink.